La tristezza non c’è più, magicamente

Come si fa a fare sparire letteralmente qualcosa? Tre, due, uno e puff scomparso! Deve essere magia. Senz’altro lo è. Può accadere anche alla tristezza. Può accadere che una ragazzina sia infelice, perché a quindici anni vorrebbe fare altro, piuttosto che stare in ospedale. Come Daniela, che, per colpa della fibrosi cistica, è spesso costretta a stare in ospedale.

“Un lunedì ero appena uscita dalla sala operatoria ed ero davvero triste, finché non sono arrivati loro a farmi ridere. Tutti i lunedì non aspetto altro che vedere Donc e Super Ricciolo perché con loro ho legato molto.”

Forse a quindici anni si crede che non ci sia spazio per due buffi Dottor Sorriso che fanno trucchi di magia, invece…

“Mi fanno ridere, nonostante l’età che ho, riescono sempre a stupirmi con le loro magie.”

I Dottor Sorriso ci sono, la loro presenza, la loro forza, il loro buonumore sono un dono per Daniela. Daniela, che si sente una guerriera, circondata da tanti altri piccoli guerrieri.

“Davvero grazie per tutto quello che fate per me, per tutti noi guerrieri. Vedere anche un bambino piccolo ridere qua dentro mi fa star bene.”

Quando inizi a lottare contro la fibrosi cistica o contro altre malattie, le tue armi possono essere le più insospettabili. Il sorriso di un bambino, o una magia.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LA NEWSLETTER: