Una mamma racconta “Il sorriso chiama”

Nella settimana di Pasqua, in piena quarantena, è avvenuto un incontro speciale. Perché le distanze forzate in qualche caso favoriscono gli incontri: sembra un paradosso ma lo abbiamo sperimentato tutti tra videochiamate, amici ritrovati e promesse di rivedersi “quando tutto sarà finito”!

Quest’incontro però è speciale davvero, perché dietro gli schermi dei computer c’erano una bambina e i suoi Dottori del Sorriso, clown-terapeuti che le sono stati accanto mentre affrontava una sfida troppo, davvero troppo grande per una bimba di soli 3 anni: un tumore alla cornea. Quella bambina si chiama Rossella, ora di anni ne ha 10 e sta bene, la malattia è per fortuna solo un brutto ricordo e ora va in ospedale solo ogni tanto, per i controlli di routine.

Ma nel momento più buio per lei e la sua famiglia – racconta mamma Gina – l’ospedale era la sua casa. Per fortuna che c’erano i Dottori del Sorriso Pasticcio e Marrangio di Fondazione Dottor Sorriso a portarle serenità e spensieratezza ogni martedì e venerdì! Quelli erano infatti i giorni della “Terapia del Sorriso”, l’attività a integrazione delle cure tradizionali che aiuta i piccoli pazienti a superare il trauma del ricovero in ospedale e ad affrontare la malattia psicologicamente più forti.

Dopo la video-visita mamma Gina ricorda con noi quel periodo di tanti anni fa: “La presenza di Pasticcio e Marrangio per me è stata fondamentale. Due giorni a settimana mi sembravano pochi, li avrei voluti tutti i giorni qui con noi. Nei giorni più bui sono riusciti a scacciare, anche solo per qualche minuto, i pensieri cattivi dalla mia mente. Non sono solo pagliacci che vengono in ospedale per far ridere: sono professionisti capaci di entrare in punta di piedi nella vita della tua famiglia, in un momento così delicato, per darti conforto e non farti sentire solo.”

Per questo Gina, quando ha sentito parlare del progetto “Il sorriso chiama” e della possibilità di fare la Terapia del Sorriso in video-visita, ha chiesto a Rossella se volesse rincontrare virtualmente gli amati Dottori del Sorriso. E lei ha subito accettato con entusiasmo, curiosa di sapere “come erano vestiti Pasticcio e Marrangio in casa”. “Rossella crescendo è diventata molto attenta il look, per questo aveva questa curiosità. Io sapevo che ovviamente sarebbero stati vestiti come sempre, loro sono sempre loro!” racconta Gina ridendo. E così Rossella e Gina hanno prenotato la loro video-visita sulla piattaforma ilsorrisochiama.dottorsorriso.it, coinvolgendo anche il papà e la sorellina. “Ma la video-visita era per me” ci tiene a precisare Rossella, che Pasticcio e Marrangio descrivono come “un vero peperino” fin dall’età di 3 anni.

È stato davvero meraviglioso, nonostante lo schermo. Anzi, sapevamo che i Dottori del Sorriso erano lì solo per noi, era come avere l’esclusiva! Rossella si è divertita moltissimo, ha scherzato e riso con loro come se fossero amici di famiglia, proprio lei che è così timida con la maestra e nelle video-lezioni parla solo se interpellata! Dopo tutti questi anni le emozioni, le risate, la facilità della relazione con loro era sempre la stessa, per tutti noi. Perché per noi erano diventati come di famiglia, la vicinanza nel dolore fa questi miracoli.” racconta Gina. “Non nego che Rossella mi ha subito chiesto di poter fare un’altra video-visita. Io però ho aspettato perché voglio dare la possibilità anche agli altri bambini che non hanno ancora avuto occasione. In questo momento l’appoggio dei Dottori del Sorriso può essere davvero vitale, soprattutto per i bambini che stanno molto male e stanno trascorrendo questo periodo in ospedale, completamente isolati” conclude Gina.

A tutti quei bambini e le loro famiglie che in questo momento sono soli in ospedale, con una routine completamente stravolta, senza poter accedere a nessuna delle attività che prima garantivano un po’ normalità nelle giornate dei pazienti pediatrici – scuola e intrattenimento ricreativo tra tutte – Fondazione Dottor Sorriso offre la presenza e il conforto dei propri Dottori del Sorriso. È possibile prenotare la propria video-visita su ilsorrisochiama.dottorsorriso.it o chiamando il numero verde 800 58 77 07 o il numero fisso 02 93796 488 negli orari 9-13 e 14-18.

Se vuoi sostenere l’iniziativa e fare in modo che a tanti bambini non venga negata la gioia di un sorriso neanche in tempi così bui, puoi aiutarci con una donazione.

DONA ORA

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON LA NEWSLETTER: